Quando Rocco Commisso ha acquistato la Fiorentina, ha spiegato molto bene quale sarà la sua missione in Toscana. Aiutare il club a crescere, attraverso un lavoro che sia vincente, ma anche sostenibile.

Milenkovic e Callejon i più pagati a Firenze

L'ingaggio di Nicolas Gonzalez

Il contratto di Alvaro Odriozola

Il rinnovo di Gaetano Castrovilli

Lo stipendio di Vlahovic

Pur essendo ricchissimo, il proprietario viola ha dunque optato per un approccio basato su business plan che non minaccino le finanze della società. E da bravo imprenditore, ma anche e soprattutto self-made-man con un patrimonio immenso, Commisso ha subito chiarito che sugli ingaggi non si può tirare troppo al rialzo, anche se questo significa perdere qualche pezzo prezioso. Ma chi sono i Paperoni viola?

Milenkovic e Callejon i più pagati a Firenze

Il calciatore più pagato della rosa della Fiorentina è il difensore Nikola Milenkovic. Il centrale serbo ha rinnovato il suo contratto fino al 2023, ottenendo uno stipendio da 2,5 milioni a stagione, che con l’addio di Franck Ribery è diventato l’ingaggio più pesante per le casse del club.

Al secondo posto c’è quello che ormai è un vero e proprio senatore della Serie A, lo spagnolo José Callejón. L’esterno destro, che ha legato indissolubilmente il suo nome al Napoli prima di trovare una nuova casa a Firenze, ha un contratto da 2,2 milioni a stagione, che però scade nel giugno 2022.

José Maria Callejón

E visto che i 35 anni  si avvicinano, complicato pensare a un rinnovo per l’iberico.

L'ingaggio di Nicolas Gonzalez

A 1,8 milioni a stagione c’è invece un un trio di calciatori abbastanza particolare. Il nuovo acquisto  del gruppo è l’argentino Nicolas Gonzales, comprato dallo Stoccarda per quasi 24 milioni di euro, acquisto record per il calciomercato viola, che si è legato al club fino al 2026.

Nicolas Gonzalez

Arrivato a gennaio 2021 invece il russo Aleksandr Kokorin, che ha deciso di firmare un accordo che lo terrà a Firenze (bizze permettendo) fino al 2024. Ancora in divenire infine la situazione di Lucas Torreira. L’uruguaiano, di proprietà dell’Arsenal, ha fatto capire di non essere poi troppo disposto a tornare in Inghilterra, ma il suo prestito scade a giugno e il suo ingaggio in realtà è più alto di quanto percepito a Firenze.

Per lui comunque la Viola mantiene un diritto di riscatto a 15 milioni di euro e considerando che è un pilastro della squadra, facile immaginare che i soldi per tenerlo al Franchi verranno trovati.

Il contratto di Alvaro Odriozola

A 1,7 milioni c’è l’altro prestito del gruppo, il terzino spagnolo Alvaro Odriozola. Il…serial winner, uno che nella stessa stagione (2019/20) risulta essere campione di Spagna, di Germania e anche d’Europa, è arrivato a titolo temporaneo dal Real Madrid, con metà del suo ingaggio da 3,5 milioni a carico proprio dei Blancos. Per lui però non è stato fissato alcun diritto di riscatto, dunque a giugno 2022, probabilmente, dovrà tornare alla base.

Alvaro Odriozola contrasta Marusic!

Un problema che non sussiste invece per Matja Nastasic. Il difensore serbo è un vero e proprio…cavallo di ritorno, considerando che aveva lasciato la Fiorentina giovanissimo perché acquistato dal Manchester City. I toscani lo hanno ricomprato a prezzo di saldo dallo Schalke 04 retrocesso e gli hanno offerto un biennale da 1,6 milioni, che scade dunque nel 2023.

Chi invece rischia di andarsene gratis è Giacomo Bonaventura, spesso primo marcatore per le scommesse italiane. L’ex centrocampista del Milan è arrivato nel 2020 a parametro zero, firmando un biennale da 1,5 milioni. Sul rinnovo però non ci sono novità e l’impressione è che il marchigiano potrebbe cercare un ingaggio altrove. Sempre 1,5 milioni a stagione, ma con scadenza 2024, dice invece il contratto di Sofyan Amrabat. Il centrocampista marocchino è stato acquistato a gennaio 2020 per 20 milioni e non sembra destinato a lasciare Firenze a breve.

Il rinnovo di Gaetano Castrovilli

Uno dei calciatori su cui la Fiorentina conta di più per il futuro è certamente Gaetano Castrovilli. Il centrocampista pugliese, campione d’Europa con la nazionale di Roberto Mancini, è attualmente legato al club da un contratto da 1,4 milioni di euro fino al 2024 e visto che è in viola ormai dal 2017, è praticamente uno dei senatori del club pur non avendo neanche compiuto 25 anni.

Castrovilli calcia in acrobazia!

A centrocampo c’è anche Joseph Alfred Duncan. Il ghanese (con passaporto tricolore) è arrivato dal Sassuolo nel 2020, ma è stato girato anche in prestito al Cagliari. Per lui il contratto parla di 1,3 milioni all’anno fino al 2024.

Stessa cifra, ma scadenza 2023 per il compagno di reparto Erick Pulgar. Il cileno, arrivato dal Bologna nel 2019, sta però trovando meno spazio rispetto alle scorse stagioni. Non si può certo dire lo stesso del capitano della squadra, Cristiano Biraghi. Il terzino sinistro classe 1992 è una delle colonne del club e ha un contratto a lunga scadenza, che gli garantisce 1,2 milioni fino a giugno 2024.

A 1,2 milioni c’è anche un’altra delle possibili stelle del futuro viola, Riccardo Sottil. Il figlio d’arte, che a differenza di papà Andrea fa l’attaccante, ha da poco prolungato il suo contratto fino al 2026 e ha praticamente raddoppiato il contratto precedente con la Fiorentina.

Scendendo ancora, a 1,1 milioni a stagione c’è Marco Benassi. Il centrocampista ha un contratto fino al 2024, ma non sembra trovare molto spazio. Probabile che per lui, nella sessione invernale o in quella estiva, arrivi l’addio.

Lo stipendio di Vlahovic

E poi, a 1 milione a stagione, c’è il vero caso della Fiorentina: Dusan Vlahovic. Il centravanti serbo segna, ormai addirittura è quotato sempre sotto la pari come marcatore per le scommesse Serie A, incanta, ma ha già deciso; non rinnoverà il suo contratto, che scade nel 2023. Una notizia non certo positiva per la Viola, che ora dovrà capitalizzare al massimo la sua cessione, per non perderlo a zero, ma anche trovare un degno sostituto. E non sarà semplice.

Vlahovic esulta la Franchi!

A un milione poi ci sono anche altri tre calciatori. Il primo è il centrale argentino Lucas Martínez Quarta, arrivato nella scorsa stagione e sotto contratto fino al 2025. Il secondo è il portiere polacco Bartlomiej Dragowski, che è nella stessa identica situazione di Vlahovic: contratto fino al 2023, per il rinnovo ancora poche novità. Chi quasi certamente saluterà è invece Riccardo Saponara, che a meno di sorprese vedrà il suo accordo scadere a fine giugno 2022.

Chiudono la lista degli ingaggi della Fiorentina alcuni calciatori che sono sotto il milione di euro a stagione. A 700mila euro ci sono il centrocampista centrale italo-marocchino Youssef Maleh e il difensore centrale brasiliano. Per entrambi, la scadenza dell’accordo con il club è a giugno del 2024. Guadagnano infine rispettivamente 400mila e 300mila euro il terzino destro Lorenzo Venuti e il secondo portiere che, poi, tanto secondo non è...

Il monte ingaggi della Fiorentina, dunque, è abbastanza ben gestito. Del resto, Commisso ha spiegato chiaramente che è venuto a vincere…ma anche a “fare il business!”.

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

L'acquisto per la difesa azzurra

Tradizione di campioni

Il bomber cileno

7 storie di calciatori italiani

Romagnoli e gli altri