Dopo la rivoluzione del professionismo, per le calciatrici italiane arriva un altro momento molto importante di un 2022 decisamente movimentato: i campionati europei. Si gioca in Inghilterra, con finalissima a Wembley, un’accoppiata che certamente evoca buoni ricordi al movimento calcistico tricolore.

Ed esattamente come gli Azzurri di Roberto Mancini lo scorso anno, le Azzurre di Milena Bertolini arrivano da outsider del torneo. Secondo i nostri pronostici calcio, l’Italia è inserita in un vero e proprio girone di ferro, contro la Francia, il Belgio e l’Islanda, tutte nazionali con una tradizione importante per quanto riguarda il calcio femminile.

Il momento delle Azzurre

La lista delle 23 convocate

Le favorite per gli Europei 2022

Le calciatrici più attese

Il bonus di benvenuto di 888sport!

Il momento delle Azzurre

La nostra nazionale però può pensare di fare bene, considerando che nelle occasioni più recenti si è fatta decisamente valere. L’ultima edizione degli Europei è datata 2017 e all’epoca l’Italia non ha neanche superato la fase a gironi, arrivando ultima nel suo gruppo.

Ma era un altro periodo e negli ultimi cinque anni il movimento è cresciuto a dismisura, così come le prestazioni delle Azzurre. Nel 2019 ai Mondiali sono arrivati i quarti di finale, con sconfitta da parte dell’Olanda, campionessa europea in carica e poi finalista nella competizione iridata. Nelle qualificazioni alla prossima edizione Sara Gama e compagne stanno facendo molto bene, considerando che a due match dal termine sono prime nel loro girone, con due punti di vantaggio sulla Svizzera e cinque sulla Romania.

Sara Gama contro la Danimarca

Nella prestigiosa Algarve Cup, il torneo che di solito funge da preparazione ai grandi eventi, l’Italia si è arresa soltanto alla Svezia in finale ai calci di rigore. E nell’amichevole di altissimo profilo contro la Spagna, è arrivato un pareggio, con l'iniziale vantaggio a sorpresa per le scommesse live firmato Valentina Bergamaschi, che fa davvero ben sperare per le possibilità di fare bene delle Azzurre.

La lista delle 23 convocate

Del resto, le calciatrici di livello internazionale ormai non mancano all’Italia. Nelle convocazioni del commissario tecnico c’è quanto di meglio il campionato italiano possa offrire, considerando che molte delle calciatrici che hanno tentato l’avventura all’estero ormai sono tornate in pianta stabile in Serie A, escludendo Aurora Galli, attualmente all’Everton.

Le scelte di Milena Bertolini sono legate a una certa continuità, considerando che 14 calciatrici delle 23 convocate erano già presenti nella rosa che ha fatto benissimo ai mondiali del 2019.

La fa da padrona, e non potrebbe essere altrimenti, la Juventus Women, campione d’Italia per la quinta volta consecutiva, che regala alla nazionale ben nove calciatrici. Occhi puntati come sempre sul capitano Sara Gama, ma anche su altre senatrici come Martina Rosucci e Valentina Cernoia.

In attacco ovviamente non possono mancare Barbara Bonansea, fresca di introduzione nella Hall of Fame del calcio italiano, e Cristiana Girelli, macchina da gol in bianconero e in azzurro. Buona anche la presenza della Roma, vicecampione d’Italia e finalista di Coppa, che offre al CT quattro giocatrici, tra cui Elena Linari e Manuela Giugliano. Tra le altre stelle ci sono Laura Giuliani, portiere del Milan, e Valentina Giacinti, centravanti della Fiorentina.

BB11!

 

Le favorite per gli Europei 2022

Le Azzurre però come detto non sono tra le favorite, perché le nazionali più accreditate alla vittoria sono altre. In primis la Spagna, che deve rinunciare per infortunio a Jennifer Hermoso, ma che può contare tra le sue fila la vincitrice del Pallone d’Oro 2021, Alexia Putellas.

L’attaccante è reduce da una stagione pazzesca con il Barcellona, con cui ha vinto il campionato e la Copa del Rey, non riuscendo però a regalare il bis in Champions League, che invece è andata al Lione. E proprio la Francia è un’altra delle grandi favorite. Le transalpine devono interrompere una vera e propria maledizione, che le vede soccombere ai quarti di finale da ormai tre edizioni consecutive.

Tra loro manca una vera e propria stella, ma la Francia sopperisce con un’ottima chimica di squadra, aiutata dalla presenza del blocco del Paris Saint-Germain.

Le calciatrici più attese

Deve invece difendere il suo titolo l’Olanda, vincitrice cinque anni fa, che di stelle invece ne ha addirittura due. Lieke Martens, FIFA World Player nel 2017 (proprio prima che venisse istituito il Pallone d’Oro femminile), è stata protagonista sia degli scorsi europei che dei mondiali e dopo aver vinto tutto con il Barcellona vuole brillare in Inghilterra per poi aggiungersi alla potenza di fuoco del PSG.

L’altro talento delle Tulipane gioca invece in Inghilterra ed è l’attaccante dell’Arsenal Vivianne Miederna, una vera e propria macchina da gol, considerando che ha segnato oltre 80 reti in 100 presenze con le Oranje.

E proprio a proposito di Inghilterra, favorita per le scommesse sportive @4.5, impossibile non inserire nel novero delle favorite le padrone di casa, che possono contare su Lucy Bronze, difensore del Manchester City e vincitrice del The Best nel 2020.

L'abbraccio tra le calciatrici inglesi

Ultime, ma non ultime, le selezioni scandinave (con la norvegese Ada Hegerberg, che torna a giocare un Europeo dopo quasi dieci anni) e la Germania, dieci volte campione d’Europa, che vuole tornare in vetta dopo lo stop del 2017.

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo.

Sull'autore
Di
Francesco Cavallini

Francesco vive di sport, di storia e di storie di sport. Dai Giochi Olimpici antichi a quelli moderni, dalle corse dei carri a Bisanzio all'Olanda di Cruijff, se c'è competizione o si tiene un punteggio, lui si appassiona sempre e spesso e volentieri ne scrive.

Articoli Correlati

I NUMERI DI FABIO

Il silenzio stampa

La A di calcio a 5

I Mondiali 2026

La rosa dell'82