Stagione nuova ma problemi apparentemente vecchi per il Manchester United. L’arrivo in panchina di Erik Ten Hag doveva portare nuova linfa dalle parti di Old Trafford, dopo gli ultimi anni che definire complicati rischia di essere un eufemismo. Ma evidentemente i Red Devils, per quanto incredibile possa sembrare, stanno ancora cercando di metabolizzare l’addio di Sir Alex Ferguson, che ha lasciato la panchina quasi dieci anni fa.

Dopo di lui, solo Van Gaal e Mourinho hanno vinto trofei e, per i pronostici calcio, la Premier League è rimasta una chimera. I problemi, in campo e ambientali, sono invece aumentati a dismisura, al punto che lo United è ormai passato in secondo piano tra le squadre di Manchester, sorpassato a tutta velocità dal City.

Lisandro Martinez e gli altri acquisti

Gli obiettivi di Ten Hag sul mercato

McTominay e Rashford dall'Academy

Il club con più titoli di Premier

Acquisti e cessioni record United

Il bonus di benvenuto di 888sport!

Lisandro Martinez e gli altri acquisti

Ten Hag ha portato con sé un rivoluzione nei metodi e in parte anche negli uomini, come dimostra il mercato estivo 2022 del Manchester United. Il tecnico olandese ha puntato su calciatori che conosce per averli già allenati o almeno già affrontati.

Tranne...Il più pagato dei nuovi arrivi, ovvero il brasiliano Casemiro. Il cinque volte campione d'Europa arriva per 60 milioni, più bonus che possono portare il suo cartellino a costare fino a 70 milioni. Molto costoso anche il centrale di difesa Lisandro Martinez.

Per l’argentino, che già ha lavorato con il tecnico all’Ajax, i Lancieri hanno ottenuto oltre 57 milioni di euro, che lo United ha versato, nella speranza di migliorare una difesa che ha mostrato diverse difficoltà. Per l'argentino uno stipendio da 7 milioni di euro a stagione.

Il nuovo difensore mancino dello United!

Arriva dai Paesi Bassi anche il rinforzo sulla fascia sinistra: il terzino Tyrell Malacia proviene dal PSV Eindhoves ed è costato al Manchester United quindici milioni.

Infine, il centrocampo è stato rinforzato a costo zero da Christian Eriksen, altro calciatore scuola Ajax, che ha accettato di trasferirsi a Old Trafford per rifonrire di assist CR7, dopo i sei mesi al Brentford. Non sono poi mancati gli addii pesanti, a partire dai tanti a parametro zero: Paul Pogba, Jesse Lingard, Nemanja Matic, Juan Mata ed Edinson Cavani hanno tutti lasciato il club al termine del loro contratto.

L’unico che ha finora portato fondi nelle casse della società è Andreas Pereira, che si è trasferito, via Flamengo, al Fulham per 9,5 milioni di euro.

Gli obiettivi di Ten Hag sul mercato

Le difficoltà affrontate da Ten Hag, però, fanno pensare che serva ancora qualche tassello per completare la rosa. Il settore individuato per un altro colpo è il centrocampo come ha dimostrato la sconfitta, non così a sorpresa per le scommesse calcio nell'esordio casalingo contro il Brighton, dove si cercano diversi profili.

Il più accreditato è quello di Adrien Rabiot, che la Juventus è disponibile a cedere per una quindicina di milioni di euro. Più complicato convincere la Lazio a lasciare andare via Sergej Milinkovic-Savic: per il “Sergente” Lotito vuole più dei 70 milioni di valutazione attuale del serbo.

Si allontana invece Frenkie de Jong, che il Barcellona vorrebbe…sbolognare a qualcuno in Premier League, ma che in caso di addio ai blaugrana pare più intenzionato a trasferirsi al Chelsea piuttosto che a Old Trafford.

McTominay e Rashford dall'Academy

Ten Hag comunque non si è fatto problemi, spiegando che se non avrà a disposizione calciatori che abbiano voglia di seguirlo punterà sui giovani del vivaio. E lo United ne ha parecchi interessanti.

Alcuni sono ormai nella rosa della prima squadra da parecchio come Scott McTominay e Marcus Rashford.

Rashford, gioiello dell'Academy!

Altri invece si stanno facendo spazio, come il terzino Brandon Williams, il trequartista Hannibal Mejbri (di cui si dice un gran bene), l’ala svedese Anthony Elanga, il talento ispano-argentino Alejandro Garnacho e la scattante ala destra Shola Shoretire.

Il club con più titoli di Premier

Resta comunque il fatto che, nonostante l’ultimo decennio abbia regalato delusioni, il Manchester United è pur sempre il club più titolato della storia del campionato inglese, vinto 20 volte, a cui vanno aggiunte 12 FA Cup, 5 Coppe di Lega e 21 Community Shield.

A livello internazionale ci sono tre Champions League, un’Europa League, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA e due titoli di campione del mondo. Senza poi dimenticare che lo United è costantemente altissimo nelle classifiche delle squadre con più tifosi e che secondo Forbes è il terzo club che vale di più. Insomma, un vero e proprio gigante che forse al momento sta facendo un pisolino, ma che ha tutte le capacità, sia tecniche che economiche, per ripartire.

Acquisti e cessioni record United

A proposito di capacità economiche, nel corso degli anni i Red Devils non si sono mai fatti troppo pregare quando c’è stato da spendere parecchio per portare un calciatore a Old Trafford. Il record del club è stato stabilito nel 2016, quando sono stati versati 105 milioni alla Juventus per riportare a Manchester Paul Pogba. Segue l’acquisto del difensore più costoso di sempre, Harry Maguire, arrivato nel 2019 dal Leicester City per 87 milioni di euro.

Poco meno, 85 milioni, quanto bonificato al Borussia Dortmund nell’estate 2021 per acquistare Jadon Sancho. Chiudono la top 5 Romelu Lukaku, pagato all’Everton 84 milioni nel 2017, e Angel Di Maria, approdato al club nel 2014 e che ha fruttato al Real Madrid 75 milioni.

Non male anche le cessioni, considerando che al primo posto c’è Cristiano Ronaldo, che il Real Madrid nel 2009 ha pagato 94 milioni. Poi spuntano di nuovo Lukaku, finito all’Inter nel 2019 per 74 milioni, e Di Maria, che nel 2015 il Paris Saint-Germain ha pagato 63 milioni. A chiudere ci sono David Beckham, che nell’ormai lontano 2003 è diventato un Galactico al Real per 37,5 milioni, ed Henrikh Mkhitaryan, scambiato con Sanchez nel gennaio 2018 e valutato dall’Arsenal 34 milioni.

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo. Prima pubblicazione 11 agosto 2022.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

LA TOP 5

TRIDENTE RINNOVATO

IL MERCATO DEI GUNNERS

Che colpi per i Blues

Non solo Haaland