Dopo l'edizione delle fiamme del 2020 con la postilla del regolamento della sospensione delle gare in caso di aria troppo inquinata e le norme sull'isolamento che hanno salvato il torneo nel febbraio 2021, parte l’Australian Open con una visibilità sui media di tutto il mondo davvero senza precedenti.

Le teste di serie degli Australian Open 2022

I tennisti italiani in Australia

Il tabellone degli Australian Open 2022

Montepremi degli Australian Open e copertura TV

I favoriti dei singolari maschile e femminile

Senza soffermarci sull'application form di Djokovic per entrare in Australia, evidenziamo tutti gli aspetti di un'edizione che si annuncia, polemiche comprese naturalmente, da leggenda sportiva!

Le teste di serie degli Australian Open 2022

Il sito del torneo ha pubblicato le teste di serie per lo Slam maschile alla Rod Laver Arena con Novak, alla ricerca della decima a Melbourne, solido n. 1 del seeding. 

Il serbo ha già superato gli 8 trionfi di Roger a Wimbledon, ma raggiungerà i 13 titoli in un unico slam, primato appartenente naturalmente a Rafa, sovrano indiscusso di Parigi?!

Nole festeggia in Australia!
Djokovic, recordman assoluto nella "amata" Australia, ha vinto, appunto, 9 volte il torneo e ben 8 delle ultime 11 edizioni. Gli ultimi tennisti superati nell'atto conclusivo?! Nadal nel 2019, Thiem nel 2020, battuto solo in 5 set con il record di scommesse live sull'1-2 per l'austriaco, e Medvedev nel febbraio 2021.

Secondo e terzo tennista in tabellone Daniil Medvedev e Sascha Zverev, mentre attenzione a Rafa Nadal, che ha già vinto un torneo, nel 2022, alla casella 6...

I tennisti italiani in Australia

In attesa dell’esito del torneo di qualificazione, tra gli undici giocatori sicuri di entrare nel tabellone principale, tre azzurri nei primi 25: Super Matt, leader per distacco dei tennisti italiani, al settimo posto, Jannik all'undicesimo e Lollo Sonego proprio n. 25.
Nell'ultima edizione, due azzurri sono arrivati con grande merito alla seconda settimana: mentre Fognini esce agli ottavi contro Nadal in tre set, Berrettini non riesce a giocare il suo singolare contro Tsitsipas per l'infortunio all'addome che ne condizionerà le prestazioni fino alle Finals di Torino.

Il romano, top 10 ormai da ottobre 2019 quando perse una semifinale spettacolare a Vienna contro il padrone di casa Thiem, è un giocatore rispettato da tutti, con ancora tanto tempo per poter affinare alcuni fondamentali.

Super Matt in Australia!

Tra gli italiani in gara, una citazione la merita Andreas Seppi che a Melbourne giocherà il 66° torneo dello slam consecutivo: l’atleta di Bolzano ha nel mirino il record di Feliciano Lopez e Fernando Verdasco.

Ricordiamo, inoltre, che Lorenzo Musetti nel 2019, a 16 anni e 10 mesi, superando lo statunitense Nava ha vinto l'Australian open Under 18, sesto italiano di sempre a vincere una prova dello Slam junior! Il toscano deve superare un fastidio alla spalla che l’ha costretto al ritiro nel recente ATP 250 di Adelaide.

Il tabellone degli Australian Open 2022

Il tabellone con l’ordine dei 128 tennisti in gara nel torneo di singolare maschile è stato sorteggiato il 13 gennaio: la mina vagante Nadal sarà nella parte alta; il maiorchino ha vinto una sola volta, nel 2009 questo Open, mentre ha perso 4 finali. Nell'ultima disputata, nel 2019, contro Djokovic per la prima volta l'iberico ha perso una finale di slam in soli tre set.

Djokovic esordirà nel primo turno con il giovane connazionale Kecmanovic e trova dalla sua parte Berrettini, appunto Nadal e Zverev. Per gli italiani, Musetti se la vedrà contro l'ultima testa di serie del tabellone, l'idolo di casa Alex De Minaur.

Tra le donne, la n.1 Ashleigh Barty si trova propri stesso ottavo della campionessa giapponese Naomi Osaka. 

Quante palline da tennis!

Nell'ultima disputata, nel 2019, contro Djokovic per la prima volta l'iberico ha perso una finale di slam in soli tre set.
 

Montepremi degli Australian Open e copertura TV

Rispetto ai 44 milioni di euro di montepremi dell'edizione 2020, con 2,5 ai vincitori dei due tornei singolari, aumento nell'ordine del 5%: chi perde la finale, guadagna la metà del vincitore, chi esce in semi precisamente un quarto.

La Osaka firma una telecamera

Copertura integrale dell'evento su Eurosport1 ed Eurosport2.
 

I favoriti dei singolari maschile e femminile

I favoriti per i bookmakers sono i campioni uscenti.

Il serbo, che ha saltato anche alcuni giorni di allenamento, in carriera ha solitamente gestito bene momenti complicati, di grandissimissimo nervosismo come quello attuale; uno scoglio ulteriore per la decima di Nole potrebbe, però questa volta essere rappresentato dal pubblico di Melbourne, ad eccezione del gruppo di sostenitori serbi, naturalmente, magari alla prima protesta esagerata contro il giudice di sedia. 

Anche gli orari previsti per uno dei 7 incontri che dividono il n. 1 del mondo dalla decima potrebbero rappresentare un fattore: non impossibile immaginare che la direzione del torneo programmi più di un match di Djokovic in quella fascia diurna nella quale anche il caldo diventa un avversario da non sottovalutare! 

Evidenziamo che le considerazioni appena redatte potrebbero anche rimbalzare, nell’accezione borsistica del termine, davanti ad un campione di tale portata che diventa ancora più forte, praticamente imbattibile, davanti ad una o più avversità.

Dietro a Nole, gli altri chiari favoriti per le scommesse tennis sono Medvedev e Zverev: il russo ha infranto il sogno del Grande Slam nella finale di New York, mentre il tedesco dalla medaglia d’oro estiva di Tokyo è diventato un giocatore ancora più quadrato: dopo, appunto, il torneo olimpico di tennis, le due Finals ed i 5 Master 1000 vinti, al classe ’97 manca solo l’acuto in un torneo dello Slam. 


La Next gen che rappresentano è fortissimissima, ma sono solo tre i tennisti che possono essere definiti campioni: già così si può comprendere perché la grande rivoluzione, anche quella russa promossa dallo splendido Daniil, non si è ancora manifestata fino in fondo.

Per il quarto semifinalista, le quote sono davvero incerte: negli ultimi anni abbiamo assistito sempre a grandissimissime sorprese. Un nome interessante potrebbe essere quello dei Carlos Alcaraz, straordinario 2003 iberico!

In campo femminile, i favori del pronostico sono per la tennista di casa, Ashleigh Barty. La campionessa in carica è la Osaka. Molto improbabile che, per fatica ed esperienza, il torneo sia vinto da una giocatrice ancora a secco negli slam.

*Le immagini dell'articolo sono distribuite da AP Photo. Prima pubblicazione 12 gennaio 2022.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

 

Articoli Correlati

Berrettini si ritira

Che contratto per Jannik

Il giudice di sedia

Una vita spericolata

Il doppio azzurro